0

Installare Micro XP 0.95

Gli hardware come tutti sappiamo migliorano di giorno in giorno, e di conseguenza i vecchi pc che avevamo acquistato come top della gamma sono diventati in un tempo relativamente breve obsoleti. E pensare che di fatto sono passati poco più di 10 anni dall’uscita di Windows XP, ma in qualche modo ci sembra come se sia avvenuta un’epoca fa. Eppure in quel lontano 2001 hardware con appena 512 mb di ram soddisfavano tutti i requisiti minimi di sistema per software e giochi. Oggi invece anche un semplice smartphone è dotato di hardware superiori ad un pc prestante di 10 anni fa.
E allora sorge il problema di cosa fare con i vecchi desktop o notebook. L’upgrade è praticamente impossibile e se possibile troppo costoso, data l’incompatibilità dell’hardware datato con quello di oggi, decisamente meno caro.

Bisogna sapere che, un vecchio pc può tornare a nuova vita grazie a “sistemi operativi light“, basati su Linux o su Windows. L’uso che si può fare di un vecchio PC con un sistema operativo light non è poi così misero, ad esempio si può utilizzare ancora per navigare in rete.

Un sistema operativo light che abbiamo testato e che vogliamo consigliarvi è MicroXp (in pratica la versione light di Windows XP professional SP3) presente adesso nella versione 0.95 che ha sostituito la precedente 0.92. Il creatore di questa versione è DarkReverser lo stesso di molte precedenti, che ha implementato nella 0.95 molti fix, tra cui sono stati eliminati alcuni bug che si presentavano durante l’istallazione, è stato aggiunto l’autorun dei programmi e vari miglioramenti relativi alla sicurezza.

Per chi aveva la vecchia versione, i problemi non erano pochi, e risolverli non era facile diciamo per un utente medio. Problemi ad esempio erano legati all’uso delle porte USB, in pratica per risolverli era necessario introdurre il disco di windows XP Professional SP3, e non sempre l’operazione riusciva perfettamente. Ma tutto sommato, sopratutto per quanto riguarda le prestazioni, Micro XP andava una bomba.

Oggi grazie alla nuova versione, sempre di dimensioni contenute, appena 211 mb, si può tranquillamente utilizzare una chiavetta usb, o un mouse e una tastiera wireless senza problemi. In pratica sono stati inseriti i driver per la USB 3.0, WiFi, le periferiche Lan e Ethernet, VGA, driver audio e chipset. Insomma sembra che con la nuova versione di Micro XP l’utente medio non incontrerà nessun limite straordinario nell’utilizzo di un pc datato.

Micro XP è scaricabile su internet, tramite torrent facilmente trovabile su Google. (Vi ricordiamo comunque che per l’utilizzo è necessario disporre di una copia originale di Windows XP). Per installarlo seguite la seguente procedura:

  1. Scaricato il torrent apritelo con uTorrent o altri programmi per il dowload di file torrent. A questo punto dovrete masterizzare il contenuto del file su un cd (ci entrerà benissimo è solo 211mb) oppure potete copiarlo su penna usb.
  2. adesso dovrete impostare sul pc su cui volete installare Micro XP, l’unità boot da cui avete deciso di effettuare l’installazione (e cioè lettore cd o dvd, oppure porta usb). Tutto questo si fa accedendo al Bios, nel caso in cui sul vostro pc non sia già impostata l’unita boot che vi interessa.
  3. a questo punto dovrete inserire il disco o la chiavetta usb con Micro Xp, e riavviare il pc. Durante la fase di Setup vi apparirà una scritta: Premere un tasto per avviare da CD-ROM, premete un qualunque tasto della tastiera per far partire l’installazione.
  4. se avete fatto tutto bene apparirà una schermata, in cui dovrete formattare l’hard disk del pc, usando il file system NTFS. Attenzione, formattando l’hard disk perderete tutti i dati salvati su questo, e non sarà più possibile avviare il pc con il vecchio sistema operativo installato in precedenza.
    In questa fase potrete anche creare altre partizioni dell’hard disk.
  5. scelta la partizione su cui installare il sistema operativo dovrete soltanto seguire la procedura di Micro XP, durante la quale dovrete semplicemente scegliere il nome del pc e il fuso orario.

Riavviato il pc, si potrà nuovamente utilizzare il nostro vecchio computer, con ottime prestazioni.

Aryonlab

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *